“Mi tappò la bocca, alla fine l’ho lasciato fare”, wrestler salernitano accusato di violenza sessuale

king-danza-violenza-sessuale-brooke-danielle-salerno

King Danza accusato violenza sessuale, la replica del wrestler salernitano alle accuse mosse da  Brooke Danielle, giovane lottatrice statunitense

Il wrestler salernitano King Danza si difende dalle accuse di violenza sessuale. Accuse che arrivano da Brooke Danielle, giovane lottatrice statunitense che su Twitter ha raccontato di essere stata vittima di una violenza sessuale da parte del lottatore salernitano.

Il wrestler salernitano King Danza accusato violenza sessuale

Su Twitter Brooke Danielle ha raccontato: “Mi tappò la bocca così che nessuno potesse sentirmi piangere e dire no. Alla fine l’ho lasciato fare e ho pianto finché è finita. Fa male, ma è giunto il momento. Ha fatto qualcosa di orribile, e mi ci è voluto molto tempo per ammettere ciò che mi ha fatto. Non sto cercando pietà, sto solo cercando di togliermi tutto questo peso dallo stomaco. Ora sono libera” come riportato da SalernoToday.

La replica

Ai microfoni di The Shield Of Wrestling! il salernitano Giuseppe Danza, ha risposto: “Eravamo palesemente consenzienti tutti e due e lei non ha subito nessuna costrizione possibile o immaginabile. Anzi, volevamo entrambi fare sesso e lei era molto propositiva. Qualsiasi foto esplicita o messaggi che le abbiano mandato non mi riguarda. Eravamo entrambi alticci ma sicuramente nessuno dei due superava la soglia della consapevolezza, io non sarei capace minimamente, a differenza di quello che si vede sul ring, di costringere una persona a fare qualcosa ne di aggredire nessuno.

I rapporti tra me e lei sono sempre rimasti amichevoli ed anzi mi fece una serie di regali quando andai via dagli USA: maglietta di Elvis, un cofanetto di latta di Elvis e un peluche con la faccia di Elvis. I nostri rapporti sono sempre stati ottimi. Questa accusa è un fulmine a ciel sereno, essendo noi già amici credo a chilometri di distanza avrebbe potuto anche parlarmene. Chiaramente questo non è mai accaduto perché la storia raccontata è finta”.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

TAG