CronacaSenza categoria

La Cassazione ha deciso: «Lavorare troppo può essere concausa di morte»

Lavorare troppo può essere fatale, è quello che ha deciso la Corte di Cassazione, in una storica sentenza che ha visto coinvolti moglie e figlia di un radiologo, che ad Enna, è deceduto per una cardiopatia avuta nel 1998. Troppo lavoro, troppa ansia e stress per il medico che non ha retto ed è deceduto. Ieri la Cassazione ha svelato la sentenza, dichiarando: «Lavorare troppo può essere concausa di morte».

Fonte: LaSicilia

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button