Cronaca

La Giornata mondiale del sesso orale: tutto ciò che c'e' da sapere

Il 14 marzo oltre che la Giornata nazionale del Paesaggio, in difesa dei valori culturali della nostra terra, è stata anche la Giornata mondiale del sesso orale. Ecco il sito per approfondire questo tema che spiega le ragioni di questa giornata.

Come racconta Il Fatto Quotidiano, è invece importante dare lezioni riguardo questa pratica che non scivolino nel volgare. Un libro importante per capirne di più è “Oral sex”, il libro scritto da Marcy Michaels e lungo quasi 300 pagine. La dottoressa Michaels consiglia di partire con esercizi preliminari, ovvero la parte preparatoria per lingua e bocca, tenendo d’occhio i problemi che possono accadere come: lingua depressa, la pozza del desiderio (troppa saliva), la tagliola (mancanza di controllo della mandibola), il grande conato e il trisma (mandibola mantenuta troppo a lungo nella stessa posizione e che non è libera di muoversi a proprio piacimento.

La dottoressa spiega che è come se fosse un esercizio yoga, in cui bisogna rimanere concentrati ma allo stesso tempo sciolti e godersi ciò che succede a pieno. La scrittrice cita anche Thelonious Monk che improvvisava sui tasti per sorprendere manualmente ed oralmente con i diversi ritmi che si hanno nelle corde.

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button