La movida salernitana non si smentisce. Antonio Cammarota propone misure cautelari

SALERNO. Non si smentisce la movida salernitana che, durante le festività, ha ridotto la città in pattumiera. Sembra facile prevedere cosa avverrà a capodanno a meno che, afferma il consigliere Comunale Antonio Cammarota, vengano imposte misure cautelari. ”Basta e, bastava poco. Vietare la vendita di alcoolici dopo le 12, vietare l’asporto di bottiglie e bicchieri […]

SALERNO. Non si smentisce la movida salernitana che, durante le festività, ha ridotto la città in pattumiera. Sembra facile prevedere cosa avverrà a capodanno a meno che, afferma il consigliere Comunale Antonio Cammarota, vengano imposte misure cautelari. ”Basta e, bastava poco. Vietare la vendita di alcoolici dopo le 12, vietare l’asporto di bottiglie e bicchieri di vetro, come si fa negli stadi; installare telecamere a circuito chiuso con ampi cartelli indicatori e dissuasori, una visibile e significativa presenza delle Forze dell’Ordine e dei Vigili Urbani, contenitori specifici per vetro e plastica; e chiudere il centro al traffico. Al fine di consentire a tutti lo spettacolo, in occasione del concerto di fine anno, sarebbe stato opportuno collocare il palco verso via Roma”.

TAG