La Salernitana ritorna al successo: 3-0 al Brescia. Torrente salva la panchina

La cronaca di Salernitana - Brescia

La Salernitana ritorna al successo infliggendo una sonora lezione al Brescia: 3-0 per gli uomini di Torrente. Il tecnico costiero salva la panchina. L’autogoal di Coly sblocca il match, le reti di Coda e Franco suggellano un successo salvifico. Il prossimo impegno dei granata sarà ancora in notturna a La Spezia il prossimo primo febbraio. Prima e durante il match commosso ricordo, da parte delle due tifoserie, a Gennaro, tifoso della Salernitana deceduto in giornata.

PREVIEW – Vincere o morire. Ultimissima chance per la traballante panchina di Vincenzo Torrente. Il tecnico costiero si affida al modulo prediletto: il 4-3-3. Confermato Terracciano tra i pali; la linea difensiva a quattro è costituita da Ceccarelli, il rientrante Bernardini, Empereur e Franco. Centrocampo con Moro sul centro-destra, Ronaldo in cabina di regia e Zito al lato opposto. Tridente offensivo con Gabionetta esterno offensivo, Coda terminale offensivo e il debuttante Oikonomidis sul versante sinistro. Boscaglia, invece, conferma il 4-2-3-1 della settimana scorsa, vittorioso contro il Cesena con il tridente delle meraviglie Embalo-Morosini-Kupisz dietro all’Airone Caracciolo.

PRIMO TEMPO – Il Brescia sfiora subito il vantaggio con Caracciolo. L’Airone tenta una conclusione a giro con il destro, la sfera lambisce la traversa. Si gioca in una situazione irreale con il silenzio dello stadio nei primi cinque minuti. In quel lasso di tempo Oikonomidis ha una grossa chance ma la sua conclusione giunge docile tra le braccia di Minelli. Ancora Rondinelle in avanti con Embalo che frusta il sinistro giunto quasi all’incrocio. Partita dai ritmi elevati, i granata giocano in ampiezza attaccando ma guardandosi alle spalle temendo, più che altro, le temibili ripartenze degli ospiti azionate dalla velocità di Embalo, un vero furetto sulla corsia mancina. Ed è proprio l’11 biancazzurro a servire una palla in profondità con Caracciolo chiuso tempestivamente da Franco.

Ventesimo minuto, corner arrotato di Zito sbuca Ceccarelli ma il pallone termina alto.  Salernitana in vantaggio: azione sulla sinistra, Oikonomidis effettua uno splendido cross per la testa di Coda, Minelli ha un riflesso eccezionale ma Coly rovina tutto appoggiando nella rete sbagliata. Granata fortunati ma meritatamente in vantaggio. Due gialli in rapida successione per i padroni di casa che al venticinquesimo e ventiseiesimo vede finire sul taccuino dei cattivi Ronaldo e Ceccarelli.  Ventottesimo giro di lancette, Brescia vicino al pareggio con l’Airone Caracciolo che sfrutta un ottimo passaggio filtrante di Mazzitelli. Il diagonale dell’esperto attaccante delle Rondinelle viene bloccato in due tempi dall’uscita sicura di Terracciano. Succede poco nei successivi minuti, con la Salernitana che amministra il vantaggio e il Brescia che prova ad essere pericoloso senza costrutto.

SECONDO TEMPO – Stessi ventidue del  primo tempo. Brescia pericoloso al minuto quattro con Mazzitelli: ottima sponda di Morosini, Mazzitelli angola il mancino, la palla termina sulla rete. Raddoppio granata al decimo: Bernardini si traveste da Pirlo e pesca Coda, abile a non cadere nella trappola del fuorigioco. L’attaccante metelliano se la stoppa di petto, avanza e fulmina il portiere bresciano. Quinto goal stagionale per l’ex Parma, protagonista anche in occasione del vantaggio. Il Brescia tenta di accorciare le distanze con una bellissima azione prodotta dal tandem Caracciolo – Morosini: tacco del primo per la conclusione rasoterra del secondo. Terracciano compie un’ottima parata distendendosi a terra. Azione personale di Ronaldo che semina il panico la sua conclusione termina larga alla destra di Minelli.

Tris granata al diciassettesimo: sugli sviluppi di un corner Bernardini svetta più in alto di tutti, Minelli devia con l’aiuto del palo, riprende la sfera lo stesso centrale difensivo scaricando il tiro in rete corretto da Franco. Terzo goal stagionale per il terzino-goleador. Incomincia la girandola delle sostituzioni: il Brescia estromette dalla contesa Embalo (immediatamente dopo il 3-0) e Camilleri (al 28′) per inserire Dall’Oglio e Abate. Torrente, invece, inserisce Odjer per Ronaldo. Scampoli di match anche per Donnarumma (fuori Gabionetta) e Colombo per Ceccarelli (esausto). Il match si addormenta, il Brescia cerca il goal della bandiera ma senza sortire pericolosità alla retroguardia granata. L’arbitro Pinzani fischia la fine delle ostilità: la Salernitana ritorna alla vittoria!

TAG