La Salernitana ritrova il successo: Bovo piega il Messina

In conferenza Menichini aveva chiesto di dimenticare il passo falso di Barletta e di ritornare a conquistare i tre punti. Detto fatto. All’ “Arechi” la Salernitana con il minimo sforzo regola il Messina con un gran di Bovo, prima rete di un centrocampista, chiudendo in bellezza il 2014 da capolista, ora con tre punti di vantaggio sul Benevento secondo e quattro sulla Juve Stabia terza. Senza Trevisan che scontava la prima di due giornate di squalifica, Menichini si affida all’ormai collaudato 3-5-2 confermando gli stessi undici di sette giorni fa. Stesso modulo anche per la formazione siciliana guidata in panchina dall’ex Grassadonia (è stato sia giocatore che allenatore dei granata) affidandosi in avanti al “giovane” Corona in coppia con Orlando (altro ex di giornata così come Iuliano, Pepe E. e Pepe V., Silvestri; solo panchina, invece, per Altobello). Unici demeriti per i campani quello di non chiudere la partita, vedi Calil sprecone due volte davanti alla porta, e le ammonizioni di Pestrin e Colombo, diffidati, che dovranno saltare il derby dell’Epifania in trasferta contro la Casertana. Pronti via e Gabionetta riscalda i guantoni di Iuliano che blocca. All’ 8 p.t. Stefani calcia alto una punizione di seconda per il Messina. Ne nasce una fase di studio senza emozioni, al 23′ p.t. Colombo crossa dalla destra, Calil è anticipato in area al momento di colpire, pallone che arriva Franco il cui tiro, deviato, spiazza l’estremo difensore peloritano baciando il palo esterno. Al 25′ p.t. tiro di Gabionetta centrale. Al 29′ p.t. Bovo chiede e ottiene l’uno-due ed entra in area e serve Calil, che a porta vuota e da pochi passi clamorosamente spara alto. Al 36′ p.t. Salernitana in vantaggio: Bovo prende palla sulla trequarti e lascia partire una conclusione dai 25 metri che beffa Iuliano infilandosi alla sua destra. Prima volta di un centrocampista a rete in casa granata. Al 43′ p.t. è ancora l’ex Padova che serve Colombo con Iuliano che blocca in due tempi. Nei minuti di recupero della prima frazione, Corona segna a gioco fermo per ostruzione su Gori. All’intervallo è 1-0 Salernitana. Al 3′ s.t. il portiere messinese risponde presente su Gabionetta. Al 20′ s.t. punizione di sinistro di Franco che termina alta sulla traversa. Al 28′ s.t. Gabionetta entra in area e pecca di altruismo, anziché tirare prova a servire Calil ma Iuliano è bravo e pronto a smanacciare. Al 34′ Pestrin viene ammonito per proteste, giallo che gli farà saltare il derby. Un minuto dopo, tiro di Menidicino deviato favorendo Calil, che una volta entrato a tu per tu con il portiere prova a sorprenderlo di esterno con la sfera che scivola al lato. Al 37′ anche Colombo finisce sul taccuino dell’arbitro, stessa situazione di Pestrin. Sul finire del tempo, Gori è reattivo in uscita bassa su Orlando. Dopo tre minuti di recupero, per l’arbitro può bastare e i 10240 del principe degli stadi, tra i quali molti bambini favoriti dal “Tutti uniti all’ Arechi” possono finalmente esultare.

Salernitana (3-5-2): Gori, Bianchi, Tuia, Lanzaro, Colombo, Bovo (44′ s.t. Volpe), Pestrin, Favasuli, Franco, Calil, Gabionetta (29′ s.t. Mendicino)   all: Menichini

Messina (3-5-2): Iuliano, Pepe E. (20 s.t. Benvenga), Stefani, Silvestri, Cane, Damonte, Bucolo, Pepe V. (34′ s.t. (Izzillo), Donnarumma, Orlando, Corona (27′ s.t. Bjelanovic)   All: Grassadonia

 

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button