La sconfitta di Franco Alfieri: «abbandono la politica». Cosa farà ora?

franco-alfieri

Franco Alfieri è un avvocato. Probabilmente il suo futuro potrebbe essere lontano da incarichi politici, consigli di amministrazione, ruoli istituzionali...

«Abbandono la politica»: parola di Franco Alfieri. L’ex sindaco di Agropoli, amareggiato per un risultato elettorale imprevedibile e di certo inatteso – che l’ha visto sconfitto sia dal centrodestra che dal Movimento 5 Stelle sul suo territorio – ha deciso di chiudere con la politica.

Alfieri: «abbandono la politica»

«Sono amareggiato – ha detto Alfieri – ho dato tanto, ma sono stato tradito da questo territorio. Abbiamo affidato l’Italia ad una banda ma il popolo ha deciso così e la scelta va rispettata. Sono un normale cittadino. Abbandonerò la politica».

La bocciatura di Alfieri

Franco Alfieri, professione: politico. Ha sempre svolto questo incarico/lavoro Alfieri, consigliere comunale di Torchiara a 20 anni, nel 1988 sindaco dello stesso comune cilentano, confermato per tre mandati. Negli anni, è stato anche consigliere provinciale, assessore provinciale. Nel 2007 diventa sindaco di Agropoli, confermato nel 2012.

Prova a candidarsi alla Regione Campania (come consigliere) nel 2015, ma i suoi guai giudiziari lo obbligano ad un passo indietro. Si candida alla Camera dei Deputati, ma questa volta è il popolo a bocciarlo. Preferendogli sia il Movimento 5 Stelle che il centrodestra.

Cosa farà Alfieri ora?

Franco Alfieri è un avvocato. Probabilmente il suo futuro potrebbe essere lontano da incarichi politici, consigli di amministrazione, ruoli istituzionali… ma difficilmente sarà così. Molto più probabile che Alfieri cerchi un varco per avere nuovamente un ruolo politico. Ma dove?

Forza Italia: “è una liberazione”

Di certo, il centrodestra può festeggiare. Per qualcuno è una liberazione.

TAG