Cronaca

La lapide per i 7 morti del casello A3 vandalizzata e abbandonata

NOCERA INFERIORE. La lapide per i 7 morti del casello A3 vandalizzata e abbandonata.  La statua della piccola madonna decapitata, le colonne danneggiate, vasi distrutti e fiori rovesciati. Così si presenta il luogo dove fu collocata la lapide commemorativa dedicata a quanto avvenne il 6 marzo 1994, quando un autobus prese fuoco nei pressi dell’uscita autostradale di Nocera Inferiore.

A morire furono sette persone. Erano 54 le persone a bordo del mezzo guidato da Sergio Barbaro, partite all’alba dalla piazza di Maiori e dirette a piazza San Pietro, a Roma, per ascoltare papa Giovanni Paolo II.

L’incidente a Nocera Inferiore

L’incidente si verificò lungo l’A3, sulla corsia nord, all’altezza del casello di Nocera Inferiore incidente. Quando dal cruscotto del pullman cominciò ad uscire del fumo il conducente preferì tentare l’uscita al casello più vicino.

Imboccò, quindi, la rampa che portava a Nocera Inferiore. Un dramma che fu deciso di ricordare e commemorare con un momento, eretto sulla sinistra dell’imbocco autostradale. Adesso quella lapide è deturpata, danneggiata in gran parte da atti vandalici e qualche incidente. Oltre che dimenticata.


fonte: il mattino

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button