Senza categoria

L’area archeologica di Paestum nella Job Offers delle testate internazionali

CAPACCIO PAESTUM. L’area archeologica di Capaccio Paestum cerca un direttore. È l’annuncio che compare nella lista delle Job Offers di importanti quotidiani internazionali come il New York Times e The Economist. Come riporta ‘Il Fatto’, l’Italia per la prima volta fa un annuncio su scala internazionale per cercare una guida al suo patrimonio culturale. Nella Job Offers, infatti, non compare solo l’area archeologica di Paestum ma tutti i più importanti musei d’Italia. Il New York Times sostiene che la decisione dell’Italia di pubblicare annunci su importanti testate internazionali è segno di svolta che porterebbe non solo i musei italiani simili al Louvre e al Padro ma anche dare la possibilità ai direttori di cercare fondi privati. Per quanto riguarda l’area archeologica di Capaccio Paestum, in particolare, avranno autonomia decisionale sulle tre cupole gotiche la cui permanenza è stata interrotta su decisione di Mibac.

Per quanto riguarda, invece, dettagli quali gli stipendi è possibile accedere al sito del Ministero. I direttori restano in carica per 4 anni, guadagnando dai 78mila ai 145mila euro l’anno ma, come scrive il New York Times, “forse questi sono salari alti per l’Italia e l’Europa ma impallidiscono rispetto a quelli dei loro omologhi negli Stati Uniti, quando il direttore del Metropolitan Museum of Art di New York guadagna più di un milione di dollari l’anno”.

Tra i siti in cerca di direttore, il Mibac ha inserito: la Galleria Borghese di Roma, la Galleria degli Uffizi di Firenze, la Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, la Galleria dell’Accademia di Venezia, il Museo Capodimonte di Napoli, la Pinacoteca di Brera, la Reggia di Caserta, la Galleria dell’Accademia di Firenze, la Galleria Estense di Modena, le Gallerie Nazionali d’Arte Antica di Roma, la Galleria Nazionale delle Marche, Urbino, la Galleria Nazionale dell’Umbria, Perugia, il Museo Nazionale del Bargello, Firenze, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli, il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, il Museo Archeologico Nazionale di Taranto, il Parco Archeologico di Paestum, il Palazzo Ducale di Mantova, il Palazzo Reale di Genova, il Polo Reale di Torino. Requisiti importanti sono la conoscenza della storia dell’arte, dell’archeologia e esperienza nella gestione dei musei mentre, non compare, la conoscenza della lingua italiana. Il bando è stato pubblicato lo scorso 8 gennaio e le candidature dovranno pervenire, online, entro il 15 febbraio. Successivamente ci saranno i colloqui. Intanto, il ministro per i Beni Cuturali, Dario Franceschini ha fatto sapere che sono già stati scaricati 12mila moduli in italiano e 50 in inglese.

 

Articoli correlati

Back to top button