Lavoro nero negli appalti pubblici, blitz in Costa d’Amalfi

Sono stati denunciati 7 dei responsabili delle ditte in questione e contestate loro 21 ammende per un totale di 20.231 euro.

AMALFI. I carabinieri della Compagnia di Amalfi, insieme al nucleo Ispettorato del lavoro di Salerno e agli Ispettori di vigilanza tecnica della Direzione territoriale del lavoro di Salerno, hanno ispezionato nei comuni di Maiori, Praiano, Positano e Scala sette cantieri e controllato 46 lavoratori, sette dei quali risultati irregolari ed altri sette sprovvisti completamente di qualsiasi forma contrattuale di lavoro, quindi “in nero”.

In particolare, violazioni alle leggi in materia di sicurezza sono state riscontrate: nel cantiere per il miglioramento della viabilità del comune di Maiori, nel cantiere allestito a Praiano dalla ditta che si occupa dei lavori di ampliamento dell’area cimiteriale, nel cantiere della ditta che si occupa dell’ampliamento della casa comunale di Positano, nel cantiere allestito Scala dalla ditta appaltatrice dei lavori edili di completamento del campo sportivo comunale.

Sono stati denunciati 7 dei responsabili delle ditte in questione e contestate loro 21 ammende per un totale di 20.231 euro.

TAG