Cronaca

Legava il figlio al passeggino: 36enne dell’Agro nei guai

SAN VALENTINO TORIO. Violento con la sua compagna ed anche con il figlio di due anni. Tanto da legarlo – come rivela Il Mattino – al passeggino con una cintura. Ora, sul 36enne marocchino e residente a San Valentino Torio, pende l’accusa di lesioni e maltrattamenti familiari. Una storia che inizia nel marzo 2015, e sulla quale i carabinieri hanno indagato per oltre un anno in seguito alle denunce della compagna e convivente dell’uomo. Violenze quotidiani da parte del 36enne che tornava da lavoro (agricoltore nel napoletano) sempre in preda all’alcol.

Era violento con la sua compagna, ma anche con il figlio di appena due anni tanto da legarlo al passeggino con una cintura. Con l’accusa di lesioni e maltrattamenti nei riguardi dei propri familiari, rischia ora un processo un 36enne marocchino.

Nell’informativa, i carabinieri sottolinearono che il tenore delle dichiarazioni della vittima, avevano fatto «trasparire un degradato contesto familiare ed un concreto pericolo per l’incolumità sia della denunciante che del minore di appena due anni».

Articoli correlati

Back to top button