Cronaca

Legionella in Cilento, morta un’altra donna: attenzione alta

Resta alta l’attenzione sulla diffusione della Legionella in provincia di Salerno, in particolar modo in Cilento, dove nei giorni scorsi si è registrato il decesso di una donna. La 64enne originaria di Capaccio Paestum è morta all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania, colpita da polmonite da legionellosi dopo essere stata ricoverata in una clinica di Arezzo per un intervento all’anca come riportato dall’edizione odierna del quotidiano Il Mattino.

Legionella, alta l’attenzione a sud di Salerno: altri casi in Cilento

Col passare delle ore, si registrano altri casi di infezione. Ha contratto il batterio una 60enne di Castellabate. La donna è arrivata all’ospedale San Luca, presentando febbre forte e difficoltà di natura respiratorie. Anche lei, purtroppo, è deceduta pochi giorni dopo il ricovero a Vallo della Lucania. Anche in questo caso l’Asl di Salerno ha avviato le indagini di rito per ricostruire la catena del contagio. La donna avrebbe contratto l’infezione in un appartamento cilentano.

Se l’è cavata un uomo residente a Casal Velino, contagiato presso una struttura di accoglienza a Genova, dove si era recato per accompagnare il figlio, ricoverato all’ospedale Gaslini. L’uomo, fortunatamente, ha superato la fase acuta del contagio, scongiurando il peggio.

Redazione L'Occhio di Salerno

Redazione L'Occhio di Salerno: comunicati stampa, notizie flash, contributi esterni del giornale

Articoli correlati

Back to top button