Lavoro

Licenziamenti a Castel San Giorgio, la risposta del sindaco a Fiadel

CASTEL SAN GIORGIO. Tutelare il diritto al lavoro, ma anche l’interesse pubblico. Arriva la riposta del sindaco, Paola Lanzara, alla nota della segretaria provinciale di Fiadel, che denunciava il licenziamento di dieci lavoratori della ditta che si occupa del servizio di raccolta rifiuti del Comune.

La risposta del sindaco

Il sindaco Lanzara – come riporta il Mattino – ha motivato la decisione facendo riferimento ai parametri vincolanti del Codice dei Contratti Pubblici illustrato nel dlgs. 50/2016. “Il riferimento presente in talune dichiarazioni sindacali di erronei conteggi rispetto all’effettivo risparmio di spesa che l’Ente otterrà in seguito e per l’effetto della piena esecuzione del deliberato contestato, è assolutamente privo di ogni riferimento tecnico-amministrativo – spiega il sindaco – Il costo complessivo attualmente sostenuto è pari a 34.130 euro, mentre con la riorganizzazione la spesa sarà di 24.180 euro, con un risparmio di circa 10.000 euro“,

Lanzara precisa, infine, che i lavoratori cui fa riferimento il sindacato non sono dipendenti del Comune, ma di una società privata che ben potrà continuare ad utilizzarli, proficuamente, presso altri cantieri e/o in mansioni analoghe.

Articoli correlati

Back to top button