Cronaca

Simulato un incidente in galleria, esercitazione notturna tra Battipaglia e Sapri

Si è svolta questa notte, sotto il coordinamento della Prefettura di Salerno, un’esercitazione di protezione civile tesa a simulare un’emergenza ferroviaria nella Galleria San Cataldo nel tratto tra Battipaglia e Sapri della linea Battipaglia- Reggio Calabria, presso l’imbocco lato sud nel Comune di Torre Orsaia, con l’obiettivo di verificare e consolidare le procedure e i flussi comunicativi in emergenza tra i vari Enti in caso di incidente in galleria ferroviaria.

Linea Battipaglia-Sapri, esercitazione notturna in galleria

All’esercitazione, seguita costantemente dalla Prefettura mediante il Centro Coordinamento Soccorsi (C.C.S.) riunitosi nel Palazzo del Governo nella tarda serata di ieri, hanno partecipato le strutture di Rete Ferroviarie Italiana, Trenitalia e FS Security (Gruppo FS Italiane), il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Salerno, le Forze dell’ordine, il 118, la Croce Rossa Italiana e la Protezione Civile della Regione Campania e del Comune di Torre Orsaia.

Questo lo scenario dell’esercitazione che si è svolta in reale nell’area interessata: il personale di bordo si accorge di un principio d’incendio all’impianto frenante di un treno regionale costringendo il convoglio ad arrestarsi a circa 100 metri dall’imbocco della galleria. Il capotreno constata la necessità di soccorso ai viaggiatori che accusano difficoltà respiratorie e deambulatorie e vengono pertanto attivate tutte le procedure previste dal protocollo di sicurezza interrompendo contemporaneamente la circolazione.

Perviene la simulazione di una richiesta di intervento alla Sala Operativa dei Vigili del fuoco secondo quanto previsto dal PGE (Piano Generale Emergenza); la Sala Operativa, dopo aver raccolto informazioni anche riguardo alle persone coinvolte, dispone l’invio di personale e mezzi. Intervengono i Servizi sanitari (118, Croce Rossa Italiana) con specializzate strutture operative di soccorso ad alcuni infortunati.

L’esercitazione ha permesso di testare il Piano Generale di Emergenza e le sue procedure per incrementare gli standard di sicurezza. Inoltre, è stata verificata la capacità di risposta del sistema dei soccorsi in situazioni di emergenza, attraverso il riscontro dei tempi di intervento, delle modalità di attivazione degli Enti coinvolti e dell’idoneità dei mezzi di comunicazione. In particolare, è stata verificata l’accessibilità alla galleria con mezzi di soccorso per consentire l’esodo assistito e il trasferimento dei feriti all’area Triage.

La Prefettura di Salerno, attraverso il C.C.S., ha seguito attentamente tutte le fasi dell’esercitazione, coordinando le operazioni al fine di garantire la buona riuscita delle attività che non hanno avuto alcuna ripercussione sulla circolazione dei treni.

Redazione L'Occhio di Salerno

Redazione L'Occhio di Salerno: comunicati stampa, notizie flash, contributi esterni del giornale

Articoli correlati

Pulsante per tornare all'inizio