Eventi e cultura

A Sieti un service del Lions Club Salerno Host: raccolti 500 euro in buoni pasto

Iniziativa del Lions Club Salerno Host con il Club Giffoni Valle dei Picentini il Service “Stelle in strada su per i Monti Picentini”

Il Lions Club Salerno Host non ferma le sue attività nonostante le attuali restrizioni. La sinergia tra le attività anche a prima vista scollegate fra loro al fine di realizzare qualcosa per il bene comune rappresenta il filo conduttore dell’attività lionistica. Il 18 ottobre scorso  si sarebbe dovuto svolgere, con il patrocinio del Comune di Giffoni Sei Casali e in collaborazione con il Club Giffoni Valle dei Picentini, il Service “Stelle in strada su per i Monti Picentini”.

L’iniziativa del Lions Club Salerno Host

La particolarità del service era quella di coinvolgere i soci Lions in un giro turistico accompagnato dei palazzi nobiliari del borgo storico di Sieti e, nell’ottica di dare maggiore visibilità alle attività di club e di coinvolgere aree sociali diverse nell’attività filantropica che i club svolgono, coinvolgere alcuni gruppi di motociclisti in una gara di shooting fotografica in giro per il bellissimo territorio dei monti picentini.

Il tutto sarebbe stato “condito” da una degustazione di prelibatezze locali. La partecipazione sarebbe stata onerosa per consentire di raccogliere una cifra per l’acquisto di buoni spesa presso supermercati convenzionati da donare alle famiglie adottate dal progetto Stelle in Strada di cui la coordinatrice distrettuale è la socia del Lions Salerno Host Federico Aurora.

Scopo ancora più importante della raccolta fondi stessa era però il trasmettere il senso reale dell’evento, ovvero la grande felicità e importanza che si può scoprire nel dedicare del tempo al bene altrui per consentire a chi riceve di poter programmare con maggiore serenità il proprio futuro ed essere loro stessi, un domani, promotori di analoghe attività.

Il commento di Federico Ritonnaro

“Gli eventi pandemici non ci hanno consentito di svolgere il service -spiega il Presidente Federico Ritonnaro“Non ci siamo arresi, siamo stati caparbi, e abbiamo comunque parlato con ci avrebbe supporto nell’evento. Siamo riusciti a trasmettere tutta l’emozione, l’importanza, l’impegno che volgiamo in questa attività e abbiamo colpito il loro cuore. Il giorno 20 ottobre li abbiamo visitati consegnando loro il guidoncino del club e un attestato di ringraziamento, grazie ai loro contributi saremo in grado di supportare per i prossimi mesi il progetto”.

Articoli correlati

Back to top button