Senza categoria

Liquami in mare in Costiera Amalfitana, l’allarme del Gos

«In Costa d’Amalfi siamo testimoni del cambiamento negativo più radicale avvenuto nel golfo di Salerno negli ultimi 20 anni. Siamo passati dal poter ammirare, durante le immersioni, acque cristalline e piene di vita a fondali verdastri e ricchi di residui che soffocano ogni forma di vita marina». È l’allarme lanciato dal Gos, il gruppo operativo subacqueo del salernitano, che “denuncia” lo sversamento di liquami in mare.

Secondo il Gos, «a provocare questo scempio sono maggiormente gli scarichi illegali fognari».

A danneggiare il patrimonio ambientale della Costiera Amalfitana si aggiunge anche il malfunzionamento dei depuratori, con la presenza di «vasche che, una volta raggiunta la capacità massima, rilasciano tutto in mare creando colonne di melma».

Tra gli specchi d’acqua più danneggiati c’è Capo d’Orso, un tempo definito il “paradiso dei sommozzatori” ma che ora è divenuto interamente ricoperto di melma. Identica situazione per gli scogli di Vietri sul Mare, meglio conosciuti come “I due fratelli” e Conca dei Marini i cui fondali sono stati distrutti portando via le colonie di corallo rosso che c’erano.

Articoli correlati

Back to top button