Lo scandalo Cpl travolge Battipaglia: indagato ingegnere e dirigente comunale

Lo scandalo Cpl Concordia travolge Battipaglia per un appalto sulla gestione della pubblica illuminazione. Notificati due avvisi di garanzia

BATTIPAGLIA. Lo scandalo Cpl Concordia travolge anche Battipaglia. Le indagini ruotano intorno ad un ingegnere ed un dirigente del Comune per un lavoro da 12 milioni di euro che riguarda la gestione della pubblica illuminazione per 15 anni.

L’appalto, come riporta Il Corriere del Mezzogiorno, è al centro delle indagini della Procura che ha notificato due avvisi di garanzia: per l’ingegnere consulente Giuseppe Giannella e Pasquale Angione, ex dirigente dell’Ufficio tecnico Comunale. L’appalto, dunque, è stato vinto dalla Cpl Concordia, in un primo momento esclusa per un’offerta anonima, affidandolo così alla società Alba Nuova.

Giannella, nominato proprio alla guida della società comunale poi messa in liquidazione, era stato scelto anche per predisporre la procedura per l’appalto.

Leggi anche: http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/scandalo-cpl-nel-mirino-della-procura-lappalto-unisa/

http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/appalti-a-cava-castiglione-e-agropoli-parlano-i-dirigenti-della-cpl-concordia/

http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/scandalo-cpl-controlli-al-comune-di-cava-de-tirreni/

Fonte: Il Corriere del Mezzogiorno

TAG