Luci d’Artista: le fiabe di Mille e una Notte a Salerno

luci d'artista, piano sicurezza, questura salerno

Il tema scelto  per le installazioni da montare a piazza Flavio Gioia nell’ambito della nuova edizione di Luci d’artista sarà “Mille e una notte”

Luci d’Artista: le fiabe di Mille e una Notte a Salerno.


SALERNO. Dal 3 novembre la città di Salerno sarà trasportata nel magico mondo delle fiabe orientali.

Il tema scelto  per le installazioni da montare a piazza Flavio Gioia nell’ambito della nuova edizione di Luci d’artista sarà “Mille e una notte”.

Le storie che Shahrazad raccontava ogni notte al sultano della Persia e dell’India per non essere uccisa, rivivranno con le installazioni proposte per quest’anno.

Ci saranno, pero’, tante altre novità secondo quanto riporta lacittàdisalerno: luminarie lungo le stradine del centro storico dove appariranno delle figure giganti di luci e personaggi fatati arricchiranno il villaggio incantato della Villa comunale dove troverà spazio anche un trenino con tanto di locomotiva luminosa.

La coreografia luminosa del corso Vittorio Emanuele dovrebbe restare inalterata, invece, e ospiterà corpi celesti e cascate di luci.

Sono previsti anche nuovi siti dove troveranno spazio le luminarie pensate e progettate dal gruppo di imprese capeggiate dalla Iren che ha vinto il bando di gara emanato nei mesi scorsi(valido anche per le prossime due edizioni dell’evento). Infatti, sono stati garantiti ben sedici siti cittadini con nove percorsi tematici. I nuovi siti non sono stati ancora del tutto svelati, ad eccezione di qualcuno, ovvero l’arenile di Santa Teresa, piazza Scillato a Torrione (nei pressi di forte La Carnale) e piazza Cavour. Questo significa che i chilometri illuminati aumenteranno notevolmente. Il tutto per la cifra totale di due milioni e 577mila euro, vale a dire circa 300mila euro in meno del valore a base di gara.

La cifra sarà coperta per due milioni di euro dalla Regione Campania e per i restanti 577mila euro dal Comune di Salerno.

Rimangono dubbi sull’inizio delle operazioni di montaggio pero’, anche se la data di accensione delle luci è ormai certa: 3 novembre alle ore 18.

Martedì 4 ottobre ci sarà a Palazzo di Città una riunione operativa che vedrà partecipare tutte le figure coinvolte nell’evento e a seguito dell’esito si darà inizio alle operazioni che, quindi, potrebbero iniziare già dalla fine della prossima settimana.

L’inaugurazione di inizio novembre, ovviamente, non comprende tutte le luminarie prettamente natalizie che saranno invece accese a ridosso della festività dell’Immacolata.

È stato anche confermato il mega albero di piazza Portanova e quello a piazza Vittorio Veneto, la slitta di Babbo Natale a Torrione e la Foresta di Ghiaccio a Pastena. Insomma, la macchina organizzativa è in pieno movimento e con il passare dei giorni vengono alla luce nuovi dettagli su quella che è ormai l’undicesima edizione della manifestazione.

Parlare ormai delle Luci d’artista, significa parlare anche di tutta una serie di altri eventi altrettanto degni di nota.

Anche quest’anno saranno allestiti, infatti, i mercatini di Natale con le caratteristiche casette di legno, saranno realizzati i presepi di sabbia all’interno della stazione marittima e sarà aperta la ruota panoramica.

Una delle grandi novità più interessanti, pero’, sarà la mostra dedicata alle macchine di Leonardo Da Vinci che aprirà i battenti, all’interno degli spazi di Palazzo Fruscione, il pomeriggio del primo novembre per essere visitabile fino al 28 febbraio.


 

Sostieni la nostra redazione.

Offrici un caffè

TAG