Cronaca

Lutto ad Eboli: è morto Paolo Sgroia, uomo di cultura e appassionato di storia

Eboli in lutto, è morto Paolo Sgroia. Commosso il messaggio di cordoglio di Massimo Cariello, ex sindaco di Eboli

Giornata di lutto ad Eboli dove è morto Paolo Sgroia. Una notizia che ha fortemente scosso la comunità ebolitana che perde una figura di spessore. Deceduto all’età di 65 anni, la notizia della sua scomparsa ha gettato nello sconforto parenti, amici e semplici cittadini.

Lutto ad Eboli, è morto Paolo Sgroia

Commosso il ricordo di Massimo Cariello, ex sindaco di Eboli: “Ciao Paolo. Mancherai a chi ha avuto l’onore di essere tuo amico e mancherai a chi ha avuto il piacere di conoscere un uomo di cultura come te. Il tuo amore grande per la nostra Città, la tua disponibilità e il tuo impegno nella promozione della storia locale attraverso la fotografia e l’ideazione e la nascita di “Eboli nella Storia”, pagina social seguitissima in tutto il mondo, resteranno impressi nel cuore e nella memoria degli ebolitani. Mancherai, Paolo. E mancherai tantissimo a me che da molti anni mi sono onorato di esserti amico, felice di aver condiviso insieme a te tante belle iniziative culturali.
Fai buon viaggio, amico mio. Che la terra ti sia lieve. Massimo”.

Cordoglio anche da parte di Mario Conte, primo cittadino ebolitano: La scomparsa di Paolo Sgroia addolora l’intera comunità ebolitana. Non si potrà dimenticare la sua voglia di far conoscere e di raccontare tramite le foto la storia della nostra Città. Con la realizzazione della pagina Eboli nella Storia è riuscito a far rivivere i luoghi e i momenti della nostra Città lontani nel tempo, rendendoli sempre attuali ed immortalandone contemporaneamente, di nuovi”.

Chi era Paolo Sgroia

Paolo Sgroia è nato ad Eboli il 30 agosto 1956 in via Sant’Antonio. Nella sua infanzia ha frequentato la chiesa che è situata in cima alla strada e ricorda fortemente la paura che aveva del diavolo posto sotto la statua di San Michele che si trovava nella grande chiesa di Sant’Antonio. Parte della sua vita la trascorre nella parrocchia del Sacro Cuore di Gesù e San Berniero dove lui opera perché stando alle sue parole “può dare di più”. Il suo cammino spirituale è iniziato il 1992, periodo in cui frequentava il gruppo del “Rinnovamento dello Spirito”.

Appassionato di storia locale e giornalismo scrive il suo primo articolo su “Dialogo” organo di informazione della Comunità parrocchiale del Sacro Cuore e San Berniero di Eboli, in seguito ne diverrà il coordinatore di redazione.

Successivamente incomincia a scrivere su “Il Saggio”, mensile di cultura, ed anche qui ne diviene il coordinatore di redazione. Un altro giornale dove offre la sua collaborazione è il settimanale cattolico “Agire” dove per un periodo è stato responsabile della pagina di Eboli; con la riorganizzazione del giornale adesso è corrispondente della Provincia di Salerno. Con questa testata sta avviando la pratica di iscrizione all’albo dei giornalisti.

Articoli correlati

Back to top button