Politica

M5S, respinto il ricorso al Tar per chiedere lo scioglimento del Consiglio regionale

Il Movimento Cinque Stelle ha presentato ricorso al Tar per richiedere lo scioglimento del Consiglio regionale attraverso una «convocazione d’urgenza», imposta da Valeria Ciarambino e dai i 6 neo-consiglieri per «la prosecuzione dell’iter di legge della Severino ed il conseguente scioglimento del Consiglio stesso».

Secondo la Ciarambino «l’impossibilità di insediamento e funzionamento degli organi regionali comporta infatti ex lege lo scioglimento del Consiglio. È inammissibile che l’assemblea legislativa si pieghi alle vicende giudiziarie di De Luca».

Ma le sue motivazioni non hanno convinto i giudici che, di fatto, hanno respinto il ricorso.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button