Magliano Vetere apre allo Sprar, a ruota altri comuni cilentani

Il comune vuole accedere ai finanziamenti per il triennio 2019-2021. 30 i richiedenti asilo, preferibilmente nuclei familiari monoparentali

MAGLIANO VETERE. Magliano Vetere dice si allo Sprar. Il sindaco Carmine D’Alessandro, insieme alla giunta, ha deciso di partecipare all’avviso del Ministero dell’Interno per ospitare immigrati sul proprio territorio. Il comune vuole quindi accedere ai finanziamenti per il triennio 2019-2021.

Trenta richiedenti asilo

30 i richiedenti asilo, preferibilmente nuclei familiari monoparentali, richiedenti asilo o titolari di protezione internazionale che si punta ad ospitare. Non solo Magliano Vetere, ma anche altri comuni cilentani sono pronti ad accogliere i migranti.

“L’adesione allo Sprar – fanno sapere dal comune – è finalizzata a garantire, se del caso, in un prossimo futuro, un’accoglienza dei migranti diffusa ed equilibrata, rispettosa della comunità locale, proporzionata ai servizi sociali ivi esistenti. Il tutto per garantire una vera ospitalità delle persone bisognose, mettendole al riparo da finalità speculative e da un inevitabile isolamento sociale”.

TAG