Maiori, diplomi truccati: 30 persone a processo

scuola-salerno-500-studenti-diploma-paritarie

MAIORI. L’udienza preliminare è stata fissata per la metà di febbraio al Tribunale di Salerno, e sono in più di 30 imputati a rischiare il rinvio a giudizio. Sarebbero invece in centinaia, i beneficiari del presunto illecito.  Iscritti in parte all’indirizzo commerciale e in parte a quello turistico, con entrambe le sedi in via Gaetano Capone. […]

MAIORI. L’udienza preliminare è stata fissata per la metà di febbraio al Tribunale di Salerno, e sono in più di 30 imputati a rischiare il rinvio a giudizio. Sarebbero invece in centinaia, i beneficiari del presunto illecito.  Iscritti in parte all’indirizzo commerciale e in parte a quello turistico, con entrambe le sedi in via Gaetano Capone.

L’associazione paganese “Flavio Gioia”, ha allestito le classi dell’istituto. L’amministratore della scuola è Rita Pastore, originaria di Nocera Inferiore e residente a San Marzano sul Sarno. 

La donna ha affidato al marito Bartolo Campione, il ruolo di dirigente scolastico. Sarebbero stati loro ad impartire al corpo insegnante le direttive, eludendo così le regole fondamentali di un Istituto.

I casi di falso ricostruiti negli atti della Procura, sarebbero trenta. Risalente tutti all’anno scolastico 2010-2011. L’episodio del 20 ottobre del 2010, quando le indagini mostrarono che in classe erano presenti solo sei studenti, mentre il registro ne segnava 107 su 181 iscritti, hanno smosso le acque.

La polizia giudiziaria, in seguito, ha censito altre ventinove giornate in cui i docenti avrebbero truccato le presenze in maniera sistematica. Anche altri dati emergono, su cui gli imputati dovranno risponde dinanzi al giudice dell’udienza preliminare.

Fonte: Il Vescovado

TAG