Cronaca

Malore in mare a Paestum, muore Giuseppe De Vivo davanti alla moglie

CAPACCIO PAESTUM. Malore in mare a Paestum, muore Giuseppe De Vivo. Una spensierata giornata al mare si è trasformata in tragedia per una famiglia di Ottaviano, in vacanza a Paestum. Poco dopo le 17 di ieri, mentre faceva il bagno, Giuseppe De Vivo, 46 anni, è morto forse a causa di un improvviso malore. In suo aiuto sono subito accorsi altri bagnanti e gli addetti al salvataggio di un vicino stabilimento balneare, e quelli del servizio di salvamento in acqua scooter, ma per l’uomo non c’è stato nulla da fare.

Malore in mare a Paestum, muore Giuseppe De Vivo

Si è consumata nello specchio d’acqua antistante la spiaggia libera adiacente il Lido La Gondola, a Torre di Mare. De Vivo alloggiava con la famiglia in un campeggio della zona ed era in spiaggia con sua moglie e altri familiari. Improvvisamente la moglie e altre persone che si trovavano in acqua, hanno capito che era in difficoltà e lo hanno raggiunto per soccorrerlo.

Sono accorsi anche gli addetti al salvataggio, ma l’uomo aveva perso i sensi. La centrale operativa del 118 ha inviato sul posto l’ambulanza rianimativa della Croce Azzurra di Licinella e l’ambulanza della Croce Rossa di Capaccio Paestum, ma i tentativi di rianimarlo sono stati vani.

Il malore

De Vivo è stato quasi certamente stroncato da un malore, sotto gli occhi increduli di decine di bagnanti che ieri affollavano la spiaggia. Forse per infarto o congestione, ipotesi che potranno essere accertate solo con gli esami medico-legali. Sul posto i carabinieri di Agropoli e gli uomini della guardia costiera di Agropoli.

Il magistrato di turno ha disposto il sequestro della salma e il trasferimento nell’obitorio dell’ospedale di Agropoli, dove il medico legale effettuerà l’esame esterno. Ad avvalorare l’ipotesi che il decesso sia stato provocato da un malore le condizioni del mare che ieri era molto calmo e solo nel pomeriggio si era leggermente agitato, ma non in modo da rappresentare un pericolo per i bagnanti.

Anche se, in ogni caso, i fondali di Paestum sono noti per l’alternarsi improvviso di zone di secca, con buche pericolose per chi non sa nuotare, anche quando il mare non è molto agitato.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button