Maltempo a Sarno: avviata l’evacuazione per 100 persone, in città rinasce l’odio per i piromani del Monte Saretto

maltempo-sarno-famiglie-evacuate-casa

Maltempo a Sarno: avviata l'evacuazione per 100 persone a causa degli smottamenti del Monte Saretto. In città rinasce l'odio per i piromani

Maltempo a Sarno: avviata l’evacuazione per 100 persone a causa degli smottamenti del Monte Saretto. In città rinasce l’odio per i piromani.

Evacuazione al via a Sarno: si lotta contro le conseguenze del maltempo

A Sarno è stata avviata l’opera di evacuazione di 100 persone che sono ancora a rischio per le conseguenze del maltempo di questi ultimi giorni.

Come riporta “Sarno Notizie”, le operazioni stanno riguardando Via Pietro Nocera, Vicolo Orefice, Via Mortaro e vicoli adiacenti, Vicolo San Martino, Vicolo Tre Corone. A seguire il tutto ci sono i volontari della Protezione Civile I Sarrastri e gli agenti della Polizia Municipale. Diversi residenti hanno già lasciato le rispettive abitazioni considerate in pericolo.

L’evacuazione è scattata in seguito al rilascio di detriti e fango da parte del Monte Saretto: l’area montanara non ha retto le conseguenze della pioggia a causa dei danni riportati dove il grave incendio avvenuto lo scorso 20 settembre.

Torna l’odio nei confronti dei piromani

Quanto successo a Sarno ha un’identità precisa: se il Monte Saretto non ha retto i detriti e il fango è perché le responsabilità vanno collegate al rogo che bruciò numerosi ettari. In città molti cittadini se la sono presa con i responsabili di quel raid, fatto forse per scherzo o forse per altro.

Monta la polemica specialmente per il fatto che il Monte Saretto fosse un tempo un’area sicura: infatti, sempre in base a quanto riporta “Sarno Notizie”, riuscì a limitare notevolmente i danni provocati dalla frana del 1998, proteggendo diverse abitazioni.

 

TAG