San Cipriano Picentino, minaccia e ferisce la compagna: arrestato 35enne

baronissi-rissa-locale-corso-garibaldi

Arrestato un 35enne: maltrattamenti in famiglia a San Cipriano Picentino. La compagna ha riportato lesioni per 5 giorni per contusione cranica

Maltrattamenti in famiglia San Cipriano Picentino. Alle prime ore di martedì 9 giugno, una pattuglia della Sezione Radiomobile dei carabinieri di Salerno ha arrestato il 35enne salernitano T.A. residente a San Cipriano. Il soggetto è stato riscontrato responsabile di maltrattamenti in famiglia, minaccia aggravata, lesioni personali e detenzione di arma alterata.

Maltrattamenti in famiglia San Cipriano Picentino, arrestato 35enne

Sul “112” è giunta una richiesta di aiuto da parte di una 38enne russa, che riferiva di aver subito lesioni e minacce presso l’abitazione del compagno a San Cipriano. La pattuglia del Radiomobile, prontamente intervenuta, si è posta immediatamente a tutela della donna, individuando e bloccando l’uomo dopo poco.

La perquisizione e l’arresto

I Carabinieri hanno quindi proceduto alla perquisizione dell’abitazione del soggetto, rinvenendo una pistola a salve Bruni, alterata in modo da poter esplodere colpi reali, un serbatoio per la stessa e 10 cartucce. La donna ha riportato lesioni per 5 giorni per “Contusione cranica da riferita aggressione da parte di persona nota”. L’arrestato è stato associato presso il proprio domicilio.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

TAG