Cronaca

San Cipriano Picentino, minaccia e ferisce la compagna: arrestato 35enne

Maltrattamenti in famiglia San Cipriano Picentino. Alle prime ore di martedì 9 giugno, una pattuglia della Sezione Radiomobile dei carabinieri di Salerno ha arrestato il 35enne salernitano T.A. residente a San Cipriano. Il soggetto è stato riscontrato responsabile di maltrattamenti in famiglia, minaccia aggravata, lesioni personali e detenzione di arma alterata.

Maltrattamenti in famiglia San Cipriano Picentino, arrestato 35enne

Sul “112” è giunta una richiesta di aiuto da parte di una 38enne russa, che riferiva di aver subito lesioni e minacce presso l’abitazione del compagno a San Cipriano. La pattuglia del Radiomobile, prontamente intervenuta, si è posta immediatamente a tutela della donna, individuando e bloccando l’uomo dopo poco.

La perquisizione e l’arresto

I Carabinieri hanno quindi proceduto alla perquisizione dell’abitazione del soggetto, rinvenendo una pistola a salve Bruni, alterata in modo da poter esplodere colpi reali, un serbatoio per la stessa e 10 cartucce. La donna ha riportato lesioni per 5 giorni per “Contusione cranica da riferita aggressione da parte di persona nota”. L’arrestato è stato associato presso il proprio domicilio.


Tutte le notizie sul coronavirus

Il sito del Ministero della Salute

 

Paolo Siotto

Giornalista pubblicista dal 2015, collabora per l'Occhio da giugno 2019 dopo diverse esperienze con testate locali tra cui il quotidiano Metropolis. Redattore per SalernitanaNews, nel tempo libero ama dedicarsi alla buona musica.

Articoli correlati

Back to top button