La mano a ‘cuoppo’ diventa emoticon su WhatsApp: l’ideatore è di Cava de’ Tirreni

mano-cuoppo-emoticon-whatsapp-ideatore-cava-tirreni

La mano a "cuoppo" è diventata una emoticon di WhatsApp. L'idea è di un 40enne di Cava de' Tirreni, Adriano Farano. I dettagli

La mano a “cuoppo” è diventata una emoticon di WhatsApp. L’idea è di un 40enne di Cava deTirreni, Adriano Farano.

La mano a ‘cuoppo’ diventa emoticon su WhatsApp

Il gesto del “che stai dicendo?” forse più di altri viene riconosciuto in tutto il mondo come simbolo di italianità, quindi non deve stupire che si appresti a sbarcare sui sistemi di messaggistica e social come Whatsapp, Twitter e Messenger, ma anche sms e mail. Lo usiamo per dire “che vuoi?”, “che dici?”, oppure “niente affatto” semplicemente variando il ritmo del gesto. Attenzione però, nel mondo arabo vuol dire “aspetta”.

TAG