Marcia dedicata a Vassallo: “Vogliamo la verità”

omicidio-vassallo-le-iene-pollica-sospetti-carabinieri

"Memoria" è la parola più ricorrente in questa giornata dedicata al compianto Angelo Vassallo, il sindaco pescatore che morì vittima di un agguato a pochi metri dalla sua casa.

ACCIAROLI. Memoria” è la parola più ricorrente in questa giornata dedicata al compianto Angelo Vassallo, il sindaco pescatore che morì vittima di un agguato a pochi metri dalla sua casa.

Diverse centinaia di persone si sono recate oggi nel comune di Acciaroli per una marcia che ad ogni passo richiamava a voce alta alla legalità e alla giustizia.

Marcia dedicata a Vassallo: i dettagli

Presenti molti esponenti della politica locale, dei diversi schieramenti, nonché i familiari e il fratello del sindaco, Dario Vassallo, organizzatore della marcia.

Ed è proprio “verità” una delle parole che più si è sentita nel corso dell’iniziativa, la richiesta e necessità dei tanti presenti per poter, finalmente, vedere fatta luce su uno degli omicidi che più ha sconvolto la comunità del salernitano negli ultimi anni e che rischia di essere archiviato senza vedere alcuna risoluzione.

Le immagini della marcia

TAG