Cronaca

Incredibile scoperta a Mariconda: trovati resti romani nel cuore del rione

Resti romani nella zona orientale: scoperta a Mariconda una via che presumibilmente conduceva fino al mare nei pressi della necropoli

Resti romani Mariconda: resti la cui presenza emerge dalla relazione archeologica allegata al decreto con cui la Soprintendenza ha fermato i lavori per l’edificazione nel quartiere, in particolar modo in via Tusciano, dove ora c’è un terreno incolto come riportato dall’edizione odierna del quotidiano La Città.

Mariconda, resti romani nella zona orientale

In base a quanto è emerso dai rilievi degli archeologi nel bel mezzo del rione popolare sono ancora presenti i resti del vicus e della necropoli. La ditta Del Regno ha fatto ricorso al Tar contro il blocco dei lavori. Un ricorso respinto dal Tar perché “è descritto con chiarezza il contesto archeologico nel quale si trovano gli immobili della società ricorrente”.

I resti

In particolar modo è stato scoperta una via che presumibilmente conduceva fino al mare nei pressi della necropoli, luogo sacro per gli antichi romani. Nella relazione degli archeologi della Sovrintendenza si parla di “un vicus marittimo di età romana, la cui presenza è attestata dal rinvenimento di strutture in ciottoli, da pavimenti in laterizio e depositi di anfore, nell’area nordest a partire dall’antica Chiesa di Santa Maria a Mare, lungo via Tusciano nonché da un’area di necropoli addensata lungo un ampio asse viario”.

Articoli correlati

Back to top button