Cronaca

Marijuana coltivata nell’orto di casa: maxi sequestro a Castellabate | Denunciato un 52enne

La scoperta delle fiamme gialle

Marijuana coltivata nell’orto di casa: è la scoperta delle fiamme gialle, avvenuta qualche giorno fa, nel comune di Castellabate. I militati hanno denunciato un 52enne del post, residente in località Lago.

Marijuana coltivata nell’orto di casa: sequestro e denuncia a Castellabate

I finanzieri della Compagnia di Agropoli hanno denunciato in stato di libertà un 52enne, residente in località Lago del comune di Castellabate, per il reato di coltivazione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’operazione risale ai giorni scorsi, quando le Fiamme Gialle,  durante un servizio di perlustrazione e controllo del territorio, notavano che, dall’orto di una villetta della nota località balneare cilentana, spuntavano le cime di diverse piante di cannabis occultate sotto alcuni teloni solitamente utilizzati per la raccolta delle olive.

Il sequestro

Individuato il proprietario dell’abitazione, i militari agropolesi lo hanno pedinato mentre si recava in un altro suo terreno, ubicato sulla collina San Leo di Castellabate, per innaffiare e curare un’altra rigogliosa pianta di cannabis, alta oltre due metri.

Avvisato il magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, i finanzieri hanno quindi fatto irruzione nella villetta, ove venivano rinvenute e sottoposte a sequestro 5 piante di cannabis alte oltre due metri, in ottimo stato di maturazione, ed altre due piantine appena invasate. Contestualmente, i finanzieri si sono recati nel terreno collinare per sequestrare l’altra pianta di marjuana.

Articoli correlati

Back to top button