Cronaca

Guardiano delle barche accoltellato a Camerota: minore si costituisce

Sull'accaduto indagano i carabinieri

Attimi di paura, la scorsa notte, a Marina di Camerota, dove un ragazzo di 29 anni è stato accoltellato al porto. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, il ragazzo ha sorpreso dei giovani salire su alcune imbarcazioni senza autorizzazione. Li avrebbe invitati a scendere e, durante una discussione, uno dei giovani ha tirato fuori un coltello colpendolo.

Marina di Camerota, ragazzo accoltellato al porto

Come riportato dal quotidiano Il Mattino, sul luogo dell’aggressione sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno trasferito il 29enne all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania. Sull’accaduto sono in corso le indagini dei carabinieri. I militari sono al lavoro per risalire all’identità degli aggressori.

Le indagini

Sul caso indagano i carabinieri: vittima dell’aggressione, un 29enne di Foria di Centola, impiegato come guardiano notturno per una cooperativa di barche che opera presso il porto. Il giovane stava lavorando quando ha notato i coetanei intenti a salire a bordo di alcune barche. A quel punto gli ha intimato di allontanarsi, ma uno ha reagito aggredendolo prima verbalmente, poi estraendo un coltello con cui ha colpito il giovane guardiano ferendolo al costato.  Ad agire sarebbero stati dei giovani provenienti dalla provincia di Napoli, in vacanza sul territorio.

Un minore si costituisce

Un minorenne napoletano si è presentato spontaneamente dai carabinieri. Accompagnato da genitori e avvocato, ha raccontato la sua versione dei fatti di quanto accaduto nella notte tra giovedì 25 e venerdì 26 agosto. In particolar modo, avrebbe spiegato ai carabinieri si essere stato scoperto a bordo di una imbarcazione, insieme ad altre persone che si sarebbero subito allontanate. A quel punto, il minore sarebbe “stato minacciato e brutalmente mal menato da uno dei tre guardiani”.

Articoli correlati

Back to top button