Senza categoria

Materne ed elementari: i bambini rifiutano i pasti

SALA CONSILINA. Circa cento bambini della scuola materna e primaria dei due plessi ubicati nel centro di Sala Consilina ieri non hanno mangiato il primo piatto preparato nelle cucine della mensa perchè, stando a quanto denunciato dai genitori di alcuni dei bambini, era irrancidito.

Nello specifico a finire sotto accusa è stata la pasta e fagioli prevista prevista nel menu. In sostituzione ai piccoli è stata servita della pasta in bianco.

«Io ed altre mamme – ha spiegato Rory Cioffi – siamo state costrette ad evitare che ai bambini venisse servita quella pasta perchè quando sono stati aperti i contenitori quello che si sentiva era solo un cattivo odore e anche il sapore non era buono. Noi non sappiamo come sia potuto accadere, fatto sta che abbiamo imposto a chi di dovere di far preparare un altro primo per evitare che i bambini restassero a digiuno. Ora ci attendiamo dei chiarimenti in merito e presteremo ancora maggiore attenzione in futuro per evitare che possano ripetersi episodi del genere». Alle accuse mosse dalle mamme ha replicato il consigliere comunale Olga Farina, delegata alla mensa scolastica. «La pasta non era affatto rancida – ha dichiarato il consigliere comunale – e lo dico con cognizione di causa perchè io tutti i giorni vado nelle cucine della mensa a controllare la preparazione dei pasti e la pasta e fagioli ieri mattina l’ho assaggiata io da ciascun contenitore prima che venisse portata nelle scuole

Tra l’altro a scuola mangia anche mio figlio quindi figuriamoci se io avrei permesso di servire un piatto che sapeva di rancido. Inoltre non capisco come mai, visto che sia la pasta che i fagioli sono stati preparati utilizzando le stesse pentole per tutte le scuole, nei plessi in località Cappuccini e Viscigliete e all’asilo nido nessuno si sia lamentato».

Il consigliere Olga Farina a prescindere da ciò, ha comunque assicurato che intensificherà i controlli sui pasti forniti ai piccoli alunni. «Io – ha concluso – parto dal presupposto, come è giusto che sia, che i bambini debbano essere tutelati più di ogni altro. Tutte le mattine sono presente nelle cucine della mensa scolastica e quando è capitato che qualcosa non andasse per il verso giusto mi sono fatta sentire con la ditta che ha in gestione la mensa e i problemi sono stati risolti e così sarà sempre perché è mio interesse che tutti i prodotti che vengono dati ai nostri figli siano di prima qualità».

Articoli correlati

Back to top button