Cronaca

Maxi blitz antidroga nel salernitano, 18 persone arrestate

Spacciavano nelle “piazze” di Salerno, di Bellizzi, di Battipaglia, di Pontecagnano Faiano, di Cava de’ Tirreni e a Vietri sul Mare, i pusher coinvolti nell‘inchiesta della Procura Distrettuale Antimafia di Salerno che ha portato, ieri, 3 maggio, all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare per 18 persone. In tutto sono 77 gli indagati, facenti parte di due gruppi criminali, ma che dicevano di appartenere a un’unica organizzazione dedita al traffico di sostanze stupefacenti.

Tra di essi anche tre residenti di Vietri sul Mare: Marco Pastore, classe 1977; Alfonso Senatore, classe 1947; e Roberto Senatore, classe 1972. Con i colleghi del clan comunicavano attraverso una sorta di “alfabeto morse” fatto da squilli telefonici per segnalare l’ora di arrivo e delle consegne della droga.

Maxi blitz antidroga nel salernitano, 18 persone arrestate

L’approvvigionamento di cocaina, eroina e hashish avveniva a Scampia e a Torre Annunziata. La droga, poi, veniva spacciata attraverso una fitta e organizzata rete di “pusher”, che formavano – a detta del sostituto procuratore della Dda salernitana Vincenzo Montemurro – «una “cupola” interprovinciale» che gestiva in maniera unitaria il narcotraffico all’ingrosso e che progettava traffici con la Spagna.

L‘indagine è scattata dopo il tentato omicidio di due persone a Salerno il 22 marzo 2013 e l’omicidio di un uomo già noto alle forze dell’ordine, l’anno successivo. Da lì, Montemurro, delegando le indagini ai carabinieri del comando provinciale, ha ricostruito come i due gruppi, che avevano base operativa a Salerno e a Bellizzi, fossero capeggiati da due esponenti della malavita collegati al clan camorristico Pecoraro – Renna. Si tratta di Roberto Benicchi e Salvatore Del Giorno. In circa 4 anni di indagine, sono stati eseguiti 13 arresti in flagranza e sequestrati 50 grammi di cocaina, 10 di eroina e 1,4 chilogrammi di hashish.

Le perquisizioni

Ieri mattina, circa 200 militari impegnati nell’operazione hanno eseguito 35 decreti di perquisizione locale, sia nei confronti dei destinatari della misura cautelare, sia anche di altri 17 indagati a vario titolo per gli stessi reati. Viene contestato, a vario titolo, il reato di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e spaccio di stupefacenti in concorso.

I nomi degli arrestati

In carcere sono finiti i due promotori e capi, il 57enne Salvatore Del Giorno dell’associazione di Salerno e il 51enne Roberto Benicchi di quella di Bellizzi. Stessa sorte per il 45enne Andrea Avagliano, 39enne Ernesto Daponte (originario di Pontecagnano), il 26enne Pietro Del Mastro junior, il 37enne Guglielmo Di Martino, e il 30enne Mario D’Alessio detto “‘o Bilott”, tutti di Bellizzi; il 55enne Raffaele Augusto di Eboli, il 40enne Mario Cirelli di Napoli, il 36enne Francesco D’Elia di Nocera Inferiore, il 53enne Gerardo Aniello Pagano di Montecorvino Rovella, il 43enne Cosma Palma di Battipaglia e il 46enne Roberto Senatore di Vietri Sul Mare.

Ai domiciliari, invece, sono andati il 31enne Francesco Basso di Salerno, il 41enne Nunzio D’Acunzo di Torre Annunziata, il 43enne Francesco Rainone di Montecorvino Rovella, la 42enne Annarita Di Matteo di Bellizzi e il 56 enne Gerardo Martino di Salerno.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto