Mazzette ai giudici della Commissione Tributaria di Salerno: richiesta di condanna per il giudice Spanò

Mazzette commissione tributaria Salerno

Mazzette ai giudici della Commissione Tributaria di Salerno: prime richieste di condanna per il giudice Fernando Spanò e per i funzionari di segreteria

Mazzette ai giudici della Commissione Tributaria di Salerno: prime richieste di condanna. Il pm Elena Guarino ha chiesto per il giudice Fernando Spanò e per i funzionari di segreteria della commissione tributaria Giuseppe Naimoli e Salvatore Sammartino, tutti e tre accusati di corruzione in atti giudiziari, una condanna a un anno e otto mesi ciascuno.

Mazzette ai giudici della Commissione Tributaria di Salerno: condannate Spanò

Il pm ha chiesto anche l’attenuante per la collaborazione offerta dagli imputati coinvolti nell’inchiesta giudiziaria. Per Franco Spanò, figlio del giudice, il pm Guarino ha chiesto l’assoluzione spiegando, in requisitoria, che anche se vivendo nella stessa casa, Spanò junior «poteva benissimo ignorare la circostanza che il padre pilotasse sentenze in cambio di un posto di lavoro per lui (il figlio) o per ottenere soldi damettergli poi a disposizione».

TAG