Mazzette ai giudici della Commissione Tributaria di Salerno: tornano in libertà Spanò e De Camillis

mazzette-giudici-commissione-tributaria-salerno-criscuolo-domiciliari

Mazzette ai giudici della Commissione Tributaria di Salerno: tornano in libertà i giudici tributari Fernando Spanò e Giuseppe De Camillis

Mazzette ai giudici della Commissione Tributaria di Salerno: tornano in libertà i giudici tributari Fernando Spanò e Giuseppe De Camillis e il funzionario di segreteria della commissione tributaria, Giuseppe Naimoli.

Mazzette ai giudici: tornano in libertà Spanò e De Camillis

L’inchiesta sul presunto giro di mazzette a maggio dello scorso anno portò al blitz messo a segno dai finanzieri del nucleo di polizia economico finanziaria che eseguirono complessivamente 14 ordinanze cautelari: tra loro i giudici Spanò e De Camillis e il segretario del Ctr con l’accertamento – secondo la ricostruzione accusatoria della procura – di dieci casi di corruzione ed il coivolgimento di consulenti ed imprenditori che avrebbero fatto ricorso al sistema corruttivo per cancellare i debiti con l’erario.

Per questa prima tranche d’inchiesta (ne sono seguite altre), davanti al gup Gennaro Mastrangelo del Tribunale di Salerno (che ieri ha revocato i domiciliari), è in corso l’udienza preliminare che è stata suddivisa in più date secondo la scelta del rito da parte degli imputati.

TAG