Cronaca

Mercato al coperto a Battipaglia, disponibile un bando europeo

Più volte l’associazione Civica Mente ha confermato il proprio impegno nell’individuare bandi europei che possano essere indirizzati alla città di Battipaglia, riconosciuto l’annoso problema del dissesto finanziario dell’Ente Comunale.

Disponibile un bando europeo per il mercato coperto a Battipaglia

In una città che ha l’obiettivo di proporsi come capofila della quarta gamma, pragmaticamente e non solo in meri spot elettorali, l’occasione di poter costruire un mercato rionale coperto non può esser fatta scappare di mano.

Partecipare al bando “Urban Innovative Action” vuol dire permettere a tanti operatori economici di lavorare in condizioni adatte, senza continuare a svilire un’attività che da troppo tempo è offesa da politiche inefficaci o – nel peggiore dei casi – da una totale assenza di queste.
Gli obiettivi, pertanto, sono molteplici: dare finalmente dignità ad un intero comparto commerciale, potenziare il settore agro-alimentare – che traina l’economia dell’intera città, così come di tutta la Piana del Sele, permettere una totale riqualificazione di una zona – quella del quartiere Sant’Anna – che da troppo tempo si sente slegato dal cuore della città.


 

 


Vuol dire, soprattutto, andare fieri e orgogliosi di un progetto che si profila essere ambizioso ma che, speriamo, possa tradursi nel fiore all’occhiello non soltanto di Battipaglia, ma dell’intero Mezzogiorno.
Per questi motivi le associazioni Civica Mente e Mercà hanno protocollato ieri 14.1.2019 una missiva nella quale si invita l’ente comunale ad accreditarsi presso la piattaforma del bando su indicato; inoltre, le presenti associazioni hanno incaricato alcuni professionisti, coordinati dall’arch. Giovanni Montella che ha predisposto il progetto seguendo gli input ricevuti dagli stessi operatori economici coinvolti nel corso di diversi incontri, al fine di elaborare una bozza progettuale che possa servire ai tecnici dell’Ente quale canovaccio per il progetto definitivo.

La stessa sarà depositata nei prossimi giorni. Si specifica che tale proposta non può al momento andare oltre la versione di “bozza”, giacché il format e le altre specifiche del bando sono conoscibili solo dalle amministrazioni locali dopo l’accreditamento alla piattaforma, appunto, richiesto.

Tuttavia, nell’alveo della collaborazione che ci ha sempre contraddistinto, siamo disponibili sin d’ora alla collaborazione con l’amministrazione e con i tecnici preposti per aiutare (gratuitamente) gli stessi ad elaborare un progetto nel tempo utile della scadenza.

Articoli correlati

Back to top button