Mercato San Severino, una lapide in memoria di Carmine Manzi

Mercato-San-Severino-lapide-Carmine-Manzi

Mercato San Severino, sarà scoperta una lapide per Carmine Manzi. Appuntamento il prossimo 6 ottobre alle 9.30 su iniziativa del sindaco Somma

Mercato San Severino una lapide per ricordare Carmine Manzi. Domenica 6 ottobre 2019 (ore 9,30, a S. Angelo di Mercato S. Severino, in via Casa Greco) sarà scoperta una lapide commemorativa nel centenario della nascita del poeta e letterato Carmine Manzi, in prossimità dell’ingresso dell’antica casa nella quale nacque ed operò per circa 40 anni.

Mercato San Severino, una lapide per Carmine Manzi

“L’Amministrazione Comunale, che ho l’onore di presiedere” – dice il Sindaco Antonio Somma –  “ha ritenuto di ricordare degnamente la figura e l’opera di un cittadino illustre, che fu anche Sindaco e Difensore Civico, laborioso e integerrimo”.

“Carmine Manzi, nel corso della sua lunga e operosa vita” – ricorda il primo cittadino“ha illustrato la terra d’origine con un’attività costante in favore dell’arte e della cultura, come poeta, scrittore, conferenziere, giornalista, letterato, promotore di confronti intellettuali, sempre finalizzati alla valorizzazione del nostro territorio e del Mezzogiorno. Il suo nome ha valicato i confini nazionali e l’impegno artistico che lo ha contraddistinto è stato premiato più volte dalla presidenza del Consiglio dei Ministri, che gli ha assegnato per ben cinque volte il Premio della Cultura e la menzione riservata ai Benemeriti dell’arte del Paese”. 

I meriti di Manzi

“Per i  meriti e le  circa cento pubblicazioni, Carmine Manzi fu insignito nel 1996 dell’onorificenza di Cavaliere di Gran Croce al merito della Repubblica italiana, il più alto riconoscimento del Capo dello Stato”.

“L’Amministrazione Comunale” – chiude – “ha inteso ricordare questo anniversario, fissandolo in una testimonianza marmorea, affinché le giovani generazioni possano conoscere ed apprezzare un impegno così elevato profuso in favore della cultura, e per garantire che una delle presenze più autorevoli del territorio continui ad essere guida per quanti hanno a cuore le sorti del progresso, del fervore intellettuale e dell’identità civica.

Ringrazio, onoratissimo per l’opportunità accordatami, i componenti della famiglia Manzi per aver accolto il nostro invito e per il supporto offerto all’Amministrazione Comunale nell’organizzazione dell’evento, che costituirà una  manifestazione  di corale gratitudine per un uomo che è l’orgoglio della nostra Comunità”.

TAG