Cronaca

Mercato San Severino, omicidio Salvati: il killer resta in carcere

Omicidio Salvati a Mercato San Severino: il killer Ansalone resta in carcere. L'uomo rischia una nuova imputazione

Omicidio Salvati a Mercato San Severino: il killer Ansalone resta in carcere. L’uomo rischia una nuova imputazione qualora l’autopsia lo confermerà per la morte del 38enne Aniello Califano, deceduto all’ospedale “Ruggi d’Aragona” di Salerno.

Omicidio Salvati, il killer rischia seconda imputazione

L’assassino, con piccoli precedenti penali ha esploso sei colpi di pistola calibro 357 Magnum, colpendo mortalmente Salvati e ferendo Califano, morto in un secondo momento in ospedale. Ora l’autopsia dovrà chiarire le cause della morte: se riconducibili o meno alle ferite inferte da Ansalone.

L’uomo resta indagato per omicidio preterintenzionale.

Fonte: Il Mattino

 

Articoli correlati

Back to top button

Individuato Adblock




Per visualizzare il sito
Disattiva AdBlock

L'Occhio Network è un giornale gratuito e per coprire le spese di gestione la pubblicità è l'unica fonte di sostegno.
Se vuoi che L'Occhio Network continui ad essere fruibile gratuitamente non bloccare le pubblicità.
Grazie di supporto