Cronaca

Mercato San Severino, sparò e uccise il padre: rito abbreviato per il maresciallo

MERCATO SAN SEVERINO. Girolamo De Santo, maresciallo dei carabinieri sarà giudicato con il rito abbreviato il 13 giugno. L’uomo uccise sparando un colpo di pistola all’altezza della gola il padre 75enne, l’uomo è difeso dall’avvocato Luigi Iannettone ed è ricoverato a Villa Chiarugi.

Come racconta il quotidiano La Città, il maresciallo è affetto da disturbo bipolare che non gli permette di intendere e di volere. L’episodio avvenne sull’A30 a Mercato San Severino, mentre il carabiniere viaggiava in auto insieme al padre, ci fu una conversazione accesa e il maresciallo sparò un colpo verso il genitore che morì. 

 

 

Articoli correlati

Back to top button