Senza categoria

Messa del mattino cancellata: la replica di don Marcello

BATTIPAGLIA. Da circa due settimane è finito sotto i riflettori il nuovo parroco della Chiesa Maria SS. del Carmine del rione Stella, a Battipaglia, colpevole di aver cancellato la messa delle 07:30 dal programma pastorale. E l’indignazione dei parrocchiani non tarda ad arrivare, con tanto di lettera che non lascia intendere nulla: il nuovo parroco è “arrogante” e  “pigro”. E’ davvero così? E poi, davvero alla maggior parte della comunità della Chiesa il nuovo parroco non piace?
Noi della redazione “L’occhio di Salerno”, abbiamo raggiunto al telefono Don Marcello De Maio, chiedendo chiarimenti riguardo la faccenda.
Perché è stata cancellata la messa delle 07:30 sia nei giorni feriali che in quelli festivi?
«La messa delle 07:30 è stata cancellata in quanto, per adesso, sono l’unico parroco rimasto in Chiesa. Come unico parroco, non posso dare messa quattro volte al giorno in settimana e due volte la domenica».
Perché i parrocchiani non accettano questa modifica?
«
In realtà, i parrocchiani che hanno avuto da ridire sulla mia scelta sono pochi, quattro o cinque al massimo. Preferirei che me ne parlassero in faccia e non con lettere anonime».
Però, nella lettera vengono fuori parole dure per via di alcune sue risposte come “Se non vi conviene andate alla Santa Maria della Speranza”.
«Sì, ho invitato quei fedeli che hanno avuto da ridire che, se ci tenevano a seguire la messa del mattino, potevano anche partecipare alla messa delle 07:20 della Chiesa qui vicino». «Per essere dei veri cristiani, non basta solo partecipare a tutte le messe».
Ho letto anche l’intervento del circolo di Salerno “Voglio la mamma” che le da il suo appoggio definendolo uno dei pochi sacerdoti che, soprattutto in questo periodo storico molto delicato per la Chiesa Cattolica, porta avanti il suo operato con passione, “coraggio e lungimiranza”.
«Beh, è solo un punto di vista diverso».
Crede che questa ostilità sia un po’ dovuta al sentimento di affetto verso il parroco che la precede, dato che ha esercitato nel rione per oltre 25 anni?
«
Penso proprio di sì. Ma credo che sia normale. Credo che facciano solo un po’ fatica ad abituarsi al mio metodo che è diverso, giustamente. Ma ripeto, sono davvero quattro o cinque di loro. Il resto della comunità non ha problemi». «Ci vuole tempo. Infondo, nemmeno il nuovo Papa piace a tutti!».

Leggi anche: http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/fedeli-rivolta-contro-il-prete-ecco-la-lettera/
http://salerno.occhionotizie.it/notizie-dal-territorio/rivolta-contro-un-parroco-battipaglia/

Articoli correlati

Back to top button