Economia

Metano nel Cilento e nel Diano: 50 milioni dalla Regione

Metano nel Cilento e nel Diano: arrivano 50 milioni dalla Regione Campania. La giunta regionale ha stanziato i fondi, che riguardano 64 comuni.

Saranno quattro le fasi operative. In una prima fase, la rete sarà collegata ai comuni di Albanella e Capaccio Paestum, beneficiari di quasi 5 milioni di euro.

Nella seconda fase, i lavori riguarderanno 21 comuni per circa 40 milioni. Si tratta di Agropoli, Sapri, Torraca, Vibonati, Cicerale, Piaggine, Castellabate, Giungano, Laurino, Prignano Cilento, Ispani, Tortorella, Bellosguardo, Trentinara, Casaletto Spartano, Aquara, San Giovanni a Piro, Morigerati, Rutino, Sant’Angelo a Fasanella, Magliano Vetere.

Nell’anno in corso, come riporta infocilento, sono state rese disponibili risorse per altri 13 comuni (Camerota, Caselle in Pittari, Laureana Cilento, Monteforte Cilento, Roccagloriosa, Lustra, Torre Orsaia, Celle di Bulgheria, Salento, Omignano, Alfano, Montano Antilia e Laurito) per 20milioni di euro.

Ulteriori 10 saranno finanziati nel 2018 (Centola, Orria, Pisciotta, Futani, Rofrano, San Mauro La Bruca, Stio, Campora, Moio della Civitella, San Mauro Cilento) e 6 nel 2019 (Ceraso, Cuccaro Vetere, Roccadaspide, Pollica, Castel San Lorenzo e Felitto).

Sono inoltre disponibili fondi per assicurare la metanizzazione a Vallo della Lucania, Gioi, Cannalonga, Ascea, Casal Velino, Novi Velia, Sessa Cilento, Stella Cilento e Castelnuovo Cilento.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button