Torna l’incubo miasmi nella Piana del Sele: cittadini preoccupati

Torna l'incubo miasmi nella Piana del Sele: dopo l’udienza di giovedì scorso, l’impianto di compostaggio continua a preoccupare i cittadini

Torna l’incubo miasmi nella Piana del Sele: dopo l’udienza di giovedì scorso, l’impianto di compostaggio continua a preoccupare i cittadini di Battipaglia ed Eboli.

Miasmi nella Piana del Sele

I comitati e cittadini continuano a lamentarsi dei miasmi diffusi sulla Piana del Sele. Dopo diversi giorni, sono giunte nuovamente le segnalazioni. Nonostante il sequestro dell’impianto di compostaggio, sorgono numerosi dubbi. I cittadini si chiedono come mai la magistratura non ha dato prescrizioni nella gestione dell’impianto che siano in grado di bloccare o, quantomeno, ridurre la diffusione dei miasmi.

L’intervento di Legambiente

Anche Legambiente ha fatto sentire la propria voce: «Siamo arrivati quasi alla fine del processo sui miasmi. Il giudice, visto il sequestro dell’impianto di compostaggio di Eboli, seppur con facoltà d’uso, comincia a comprendere le nostre ragioni. Siamo felici di sapere che le tante denunce presentate dal 2015 ad oggi sono servite a qualcosa: questo restituisce un po’ di fiducia nelle istituzioni.
Noi non molliamo e saremo sempre dalla parte dei cittadini e del loro diritto ad avere un ambiente salubre».

TAG