Cronaca

Migranti al Rodopa, il Comune: «vertice in Prefettura»

BATTIPAGLIA. Il Comune chiede un incontro in Prefettura per avere dati certi sul centro d’accoglienza per immigrati realizzato al centro residence Rodopa di via Spineta. Il sindaco Cecilia Francese ha deciso di prendere in mano l’iter burocratico avviato mesi fa, nel corso della gestione amministrativa della commissione straordinaria. E su cui, per sua stessa ammissione, la prima cittadina non è stata informata.

Sul fronte della sicurezza non si registra alcun intervento o controllo straordinario da parte del comando di polizia municipale. D’altra parte, il comandante Giorgio Cerruti ha affermato che «non abbiamo avuto alcun tipo di comunicazione dagli organi preposti sulla presenza di un centro d’accoglienza per immigrati a Battipaglia. La Prefettura non ha inviato alcuna nota. Perciò il comando di polizia municipale non ha avviato alcun tipo di controllo».

Non vi sono ancora certezze sul numero di migranti ospitati al Rodopa. La direzione del centro non ha rilasciato alcun documento e si resta nel campo delle indiscrezioni, che fanno sapere di un numero variabile di presenti dalle 120 alle 200 unità. Questa mattina, alle 11 al bar Catino di via Belvedere, le sezioni locale e provinciale del movimento Noi con Salvini terranno una conferenza stampa dal tema “emergenza profughi alla luce della recente accoglienza di 200 migranti presso il Rodopa ed altre situazioni emergenziali nell’area Picentini ed ebolitana”. La segreteria provinciale di Noi con Salvini ha annunciato la presenza di Stefania Ferullo (Ncs di Battipaglia), Nino Blotta (Ncs Pontecagnano Faiano), Mariano Iodice (coordinatore dell’area Picentini) e del segretario provinciale Mariano Falcone.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button