CronacaSenza categoria

Perseguitava l’amante per mentire alla moglie: 42enne accusato di stalking

Ha segregato l’amante in casa per gelosia e poi l’ha perseguitata per costruirsi un’alibi con la moglie: un 42enne di Avellino ora dovrà rispondere alle accuse di stalking.

Caso di stalking nell’Agro: richiesta di rinvio a giudizio per un uomo di Avellino

Un uomo di 42 anni di Avellino è finito nei guai in seguito alle accuse di stalking rivoltegli dopo aver minacciato l’amante, nonostante sia sposato con un’altra donna. I fatti sarebbero accaduti tra i comuni di Nocera Inferiore e Siano.

L’uomo aveva più volte costretto l’amante, una donna dell’Agro Nocerino Sarnese, a restare chiusa in casa per via dei continui atti di gelosia. Vista l’aggravarsi della situazione e ormai esasperata dalle insistenti scenate dell’amato, la donna aveva deciso di troncare la relazione ma senza ottenere grandi risultati: infatti, l’uomo le aveva giurato di confessare tutto ai suoi genitori, poi avrebbe continuato perseguitarla.

Oltre a tali retroscena, ci sarebbe stata anche una continua richiesta da parte di lui nel ricevere foto osé della vittima così da poterle mostrare alla moglie e far passare l’amante per provocatrice. Alla fine, è arrivata la denuncia e l’accusato rischia di finire davanti ai giudici dopo la richiesta di rinvio a giudizio presentata dalla Procura di Nocera Inferiore.

Articoli correlati

Back to top button