Adesca minorenne sui social fingendosi un coetaneo: guai per un 40enne

La Polizia di Orvieto ha denunciato nei giorni scorsi un 40enne italiano per aver adescato una minorenne attraverso la tecnica del "grooming"

La Polizia di Orvieto ha denunciato nei giorni scorsi un 40enne italiano per aver adescato una minorenne attraverso la tecnica del “grooming” (tecnica di manipolazione psicologica volta ad ottenere la fiducia della vittima per abusarne sessualmente).

L’uomo ha ingannato la vittima fingendosi un suo coetaneo. La vicenda si è conclusa grazie all’intervento dei genitori che si sono subito rivolti al Commissariato di Pubblica Sicurezza.

La mamma ed il papà, attraverso un controllo sul cellulare della figlia, avevano scoperto che la ragazzina faceva parte di una chat a sfondo erotico e condivideva foto e video hot con un “apparente” coetaneo.

La giovane aveva detto che si trattava del suo ragazzo e che erano innamorati.

La Squadra Anticrimine della Polizia di Stato di Orvieto ha immediatamente avviato le indagini per identificare l’uomo e dopo alcuni accertamenti tecnici sono risaliti ad un 40enne campano, con precedenti penali per rissa.

Gli agenti hanno trovato l’uomo nella sua abitazione in provincia di Benevento e durante la perquisizione ambientale sono emerse altre prove che lo incriminavano.

Le indagini proseguono per verificare se ci siano altre minorenni coinvolte.

TAG