Moio della Civitella, trasforma casa in centrale di spaccio: 30enne in manette

coronavirus-giro-capaccio-paestum-denunce

I carabinieri hanno arrestato un 30enne di Moio della Civitella. L'uomo aveva trasformato casa in una centrale dello spaccio

I carabinieri della compagnia di Vallo della Lucania hanno arrestato un 30enne di Moio della Civitella, Giovanni Valletta. L’uomo aveva trasformato la sua abitazione in una centrale dello spaccio.

Trasforma casa in centrale di spaccio

Nel suo “quartier generale” i carabinieri hanno rinvenuto e posto sotto sequestro quasi 100 dosi di cocaina, altre dosi di marijuana ed hashish già confezionate e pronte alla vendita.

L’arresto

L’arresto è stato effettuato grazie alla capillare attività di indagine svolta sul territorio dai militari della stazione di Vallo guidati dal Maresciallo Salvatore Sergi della locale Compagnia diretta dal Capitano Annarita D’Ambrosio.

Il giovane pusher era diventato il fornitore di riferimento per numerosi giovani acquirenti del territorio. Ad insospettire le forze dell’ordine proprio il via vai di persone sospette dall’abitazione di Valletta. I militari, dopo attenti servizi di osservazione sabato sera hanno effettuato il blitz all’interno della casa di Moio della Civitella scoprendo la centrale dello spaccio. Oltre all’ingente quantitativo di sostanze stupefacenti i carabinieri hanno rinvenuto e sequestrato anche i bilancini e una ingente somma di denaro contante provento della illecita attività. Per il pusher dopo le formalità di rito si sono aperte le porte del carcere di Vallo della Lucania dove resta a dispositive dell’autorità giudiziaria competente. Nella giornata di oggi è attesa la convalida dell’arresto.

 

TAG