Cronaca

Montecorvino: dovevano accudire dei disabili ma li derubano

MONTECORVINO ROVELLA. Fanno sparire 100mila euro dai risparmi di due disabili, rinviata a giudizio una coppia di 50enni. Si tratta di Domenico Mellone e Paola Tambasco, che si erano offerti di accudire due fratelli disabili ma che, in soli 4 mesi, ne hanno prosciugato tutti i risparmi.  

Dovevano accudirli e fornirgli sostegno morale, alimentare ed esistenziale. La somma trafugata dalla coppia di 50enne i due fratelli l’avevano ottenuta dalla vendita della casa. Si erano fidati di Mellone e Tambasco ed ora si ritrovano senza soldi perché la coppia, con continui prelievi, avrebbe prosciugato quanto c’era sul libretto.

La vicenda ha inizio sette anni fa quando i due fratelli disabili si trasferiscono in casa Mellone. La convivenza dura però solo 4 mesi, la coppia caccia via i due fratelli. Durante quel periodo però dal libretto spariscono somme di denaro che, a detta della Procura della Repubblica, non sono stati usati per il sostentamento dei due disabili, tesi sostenuta anche dal fatto che l’ultimo prelievo è avvenuto a Maggio 2015, quando i due fratelli avevano già abbandonato da un mese l’abitazione dei Mellone.

I coniugi di Montecorvino Rovella, per avvantaggiarsi, avrebbero anche costretto i disabili a cointestare il libretto alla donna, in modo da poter prelevare senza bisogno di autorizzazione. E così la coppia Mellone – Tambasco ha prosciugato il conto.

I due fratelli scoprirono quanto commesso dalla coppia solo a novrembre dell’anno dopo. Immediata la querela, le indagini hanno portato al processo. Dopo 7 anni però si rischia l’archiviazione.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vedi anche
Close
Back to top button