Cronaca

Morì sul posto di lavoro: gli imputati offrono il risarcimento alla famiglia

Lino Trezza morì il 22 novembre 2016 mentre era alla guida di un trattore portuale e trasportava un carico di container. Gli imputati offrono il risarcimento alla moglie ed il figlio.

Morì al Porto mentre era al lavoro: gli imputati offrono il risarcimento alla famiglia

Nella giornata di ieri, in apertura all’udienza preliminare, le difese degli imputati hanno chiesto al gup Giovanna Pacifico del Tribunale di Salerno un rinvio esprimendo la volontà di offrire un risarcimento alla famiglia di Lino Trezza. che ha perso la vita in seguito ad un incidente sul lavoro.

Le accuse

Secondo le accuse, l’autista  della coop Lino Trezza, alla guida di un trattore portuale a cui era agganciato un semirimorchio con un carico di 64 tonnellate, salì a bordo della motonave per dirigersi verso il ponte sottostante dove scaricare la merce e durante la discesa impattò con il paraurti contro un contaniner che, a causa dell’urto, fece accartocciare la cabina del trattore le cui lamiere lacerarono il sistema vascolare della coscia sinistra dell’operaio che morì a causa dell’emorragia.


Fonte: Il Mattino

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button