Cronaca

Morte del 17enne Raffaele Rossi, le condizioni dei sopravvissuti: “Non sanno della morte di Raffaele”

A giorni dal tragico incidente avvenuto sulla Statale 18, nella notte tra sabato e domenica, e che ha portato alla morte del 17enne Raffaele Rossi emergono le condizioni in cui si trovano gli altri ragazzi coinvolti nello scontro.

Le condizioni dei sopravvissuti al tragico scontro

Salvatore, un altro dei cinque ragazzi che sabato sera erano nella Fiat Punto, ieri è tornato a casa: è stato dimesso dai medici dell’ospedale di Cava de’Tirreni dove era stato portato dopo il tremendo impatto, è tornato a casa con soltanto una frattura ad un polso ma ancora non sa che un suo amico, Raffaele, non ha avuto la sua stessa fortuna.

Gaetano ed Emanuele sono in condizioni stazionarie, invece, ricoverati all’Umberto I, stanno ancora lottando per la vita.

Aurelio è invece, che si trova in ospedale a Salerno, ricoverato per la frattura del bacino e di un femore, anche lui non sa della morte dell’amico.

La verità nascosta

Nessuno di questi amici del 17enne, infatti, sa della tragedia perché per loro, dicono i medici, come riporta Il Mattino, sarebbe un trauma troppo forte.

Ci vuole una vigilanza psicologica. Per questo motivo non possono usare i telefonini.

Ai familiari, inoltre, è stato detto di essere molto cauti. Bisogna attendere ancora qualche giorno. Ieri in molti volevano andare a trovare il ragazzo a casa ma sono stati cortesemente invitati a rinviare la visita.

L’omicidio stradale

Questa mattina è in calendario anche l’udienza di convalida del fermo del quarantasettenne di Cava de’Tirreni che era alla guida dell’Opel Astra che ha impattato contro la macchina su cui viaggiavano i ragazzi.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button