Cronaca

Morte Anna Pistol, soccorsi lumaca: 30 indagati

SCAFATI. Sono 30 gli indagati per la morte di Anna Pistol, la 33enne scafatese, madre di cinque figli, morta all’ospedale di Pagani lo scorso 23 dicembre, dopo circa tre mesi di ricovero. I momenti chiave che la Procura di Nocera Inferiore affronterà sono: un presunto ritardo nell’intervento della giovane madre e svolto dal personale del 118; Il secondo momento riguarderebbe invece i motivi del trasferimento presso la rianimazione di Pagani mentre si trovava a Nocera Inferiore.

Come racconta il quotidiano Il Mattino, nonostante le rassicurazioni dei medici, le condizioni di Anna non sono mai migliorate, la donna avrebbe riportato danni a livello neurologico. La denuncia è stata presentata ai Carabinieri della Stazione di Pagani, il fascicolo d’inchiesta è stato aperto dal sostituto procuratore Gaetana Amoruso e gli indagati iscritti sono ben trenta persone.

 

 

Articoli correlati

Back to top button