Cronaca

Dora Lagreca, l’ipotesi dei pm sulla morte: “Si è aggrappata al parapetto”

Morte di Dora Lagreca: la ragazza si sarebbe aggrappata al parapetto del balcone prima di precipitare nel vuoto

Si lavora alla ricostruzione della vicenda che ha portato alla morte di Dora Lagreca, la ragazza di Montesano sulla Marcellana deceduta a Potenza nella notte tra l’8 ed il 9 ottobre. La 30enne – dopo essere caduta dal quarto piano –  potrebbe essersi aggrappata al parapetto del balcone, prima di precipitare nel vuoto. Forse nell’estremo tentativo di salvarsi.

Morte di Dora Lagreca: si sarebbe aggrappata al parapetto

È questa una delle ipotesi su cui starebbe lavorando la procura come riportato dal Corriere del Mezzogiorno. Nelle scorse ore i Ris hanno portato via gran parte della lamiera che copre il parapetto per cercare di individuare eventuali tracce di Dna della donna. I carabinieri del reparto investigazioni scientifiche hanno lavorato tutta la giornata e a tarda sera sono andati via dalla mansarda portandosi dietro cinque valigie di materiale che sarà passato ai raggi x per cercare di trovare qualcosa di utile all’indagine.

Dora Lagreca, l’ultima foto della ragazza morta a Potenza

Antonio ha coperto il corpo di Dora con utilizzando una camicia. Questi elementi sono emersi dal racconto del legale che tutela il 30enne potentino, l’avvocato Domenico Stigliani. Il legale, all’ingresso nell’abitazione con i Ris, ha spiegato: “Si è trattato di un suicidio, è la versione che mi è stata riferita dal mio assistito”. Inoltre il difensore ha dichiarato che Capasso è distrutto da quanto avvenuto perché “amava Dora e voleva costruire un futuro con lei”.

La certezza è rappresentata dal fatto che fino all’una e 13 minuti della notte tra venerdì e sabato, tutto andava bene. A dimostrazione di ciò, c’è una foto scattata da un amico di Antonio nella quale viene immortalato quello che potrebbe essere stato l’ultimo bacio tra i due fidanzati.

La ricostruzione

Stando a quanto ricostruito, i due giovani sarebbero tornati a casa dopo una serata tra alcuni locali di Potenza, per poi iniziare a litigare per motivi passionali, legati – secondo l’avvocato – alla gelosia di lei. “Dora si stava preparando per fare la doccia, e per questo era nuda, mentre il mio assistito – aggiunge l’avvocato – si era tolto solo le scarpe: hanno cominciato ad alzare la voce, lei ha aperto la porta del balcone e ha minacciato di lanciarsi di sotto. Poi è caduta e Antonio non è riuscita a fermarla”.

Dora Lagreca, giovedì i funerali della ragazza morta a Potenza

Si terranno giovedì 14 ottobre i funerali di Dora Lagreca, la ragazza di 30 anni morta nella notte tra venerdì 8 e sabato 9 ottobre a Potenza, dopo una caduta dall’appartamento dove la giovane originaria di Montesano sulla Marcellana viveva col fidanzato.

Le esequie saranno celebrate alle 10.30 di giovedì 14 ottobre nella chiesa di Santa Maria in Loreto della frazione di Arenabianca, a Montesano sulla Marcellana, paese d’origine della 30enne sulla cui salam è stata eseguita l’autopsia da parte del professore Biagio Solarino e del dottor Aldo Di Fazio.

Articoli correlati

Back to top button